Per offrirti il miglior servizio possibile Ce.S.Am. utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies

COMUNICAZIONI AMMINISTRATIVE AZIENDALI: durante le visite aziendali di questi ultimi mesi, ci siamo accorti che, oltre alle comunicazioni che non vengono trasmesse al Datore di Lavoro, al Legale Rappresentante o al Responsabile della Sicurezza, creando vuoti gestionali e rischi sanzionatori, alcune sezioni del MANUALE DELLA SICUREZZA, sono mancanti (forse consegnate al Medico? Riposte in altri luoghi dell’ufficio?), ed anche in questo caso, esponendo l’azienda a sanzioni pecuniarie da circa 500,00 € a oltre i 1.000,00 €.

CORSI PER I LAVORATORI: Ringrazio le Aziende che si sono immediatamente attivate e regolarizzate e vi ricordo che L’Accordo Stato-Regioni prevede CORSI OBBLIGATORI per tutti i lavoratori, e soci, di 8-12-16 ore in base al rischio aziendale basso, medio e alto. LA MULTA PREVISTA E’ COMPRESA TRA I 1.200 – 5.200 € CON ARRESTO DA 2 A 4 MESI. Anche i DATORI DI LAVORO che svolgono il ruolo di RSPP, e che hanno già svolto il corso base di 16 ore, ORA, DOVRANNO INTEGRARLO PER ALTRE 16 O 32 ORE in base al rischio MEDIO O ALTO della propria azienda.

FINANZIAMENTO CORSI GRATUITI: Le Aziende che versano quote finanziarie in FONDI PER ATTIVITA’ DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE, (es. Fondimpresa, Foncoop, Ebinform ecc. ecc., chiedetelo a chi vi fa le BUSTE PAGA), potranno accedere a questi fondi per SVOLGERE CORSI SULLA SICUREZZA GRATUITI! Comunicateci il Vs. Fondo e ci penseremo noi a presentare il progetto formativo; sempre che le risorse non siano già esaurite.

 

VISITE MEDICHE PREVENTIVE E PERIODICHE: al fine di prevenire contestazioni per malattie professionali (oggi molto “richieste”) e la RIVALSA INAIL sull’azienda, il nostro suggerimento è quello di provvedere sempre alla NOMINA DEL MEDICO, di effettuare la VISITA MEDICA ASSUNTIVA DI IDONEITA’ PROFESSIONALE, e di concordare col medico stesso se provvedere, in base ai rischi aziendali, di proseguire o meno con la SORVEGLIANZA SANITARIA PERIODICA.

AGGIORNAMENTO DOCUMENTAZIONE DELLA SICUREZZA: la documentazione sulla sicurezza deve essere aggiornata ogni QUALVOLTA CI SIANO MODIFICHE AZIENDALI E DEI LAVORATORI, nonché nell’uso di nuovi prodotti chimici o nell’introduzione di nuovi macchinari o lavorazioni, comunque entro i 3 anni dall’ultima stesura. Quindi così come lo comunicate al Commercialista o Consulente del Lavoro, chiamate anche noi.
Per chi è assoggettato anche alla SICUREZZA ALIMENTARE (HACCP), le modifiche strutturali o organizzative, nonché la modifica o la registrazione di una nuova ragione sociale, deve essere NOTIFICATA ALL’ASUR E AL COMUNE DI COMPETENZA; la multa può raggiungere i 2.750,00 €

R.C.O. (Responsabilità Civile Operatori): Come già comunicatoVi da anni, è ormai indispensabile che integriate le vostre POLIZZE DI RESPONSABILITA’ CIVILE, con quella riservata anche ai Vs. OPERATORI AZIENDALI. Questa integrazione sarà utile nel caso di RIVALSA da parte dell’I.N.A.I.L. o FAMILIARI, a seguito di una sentenza giudiziaria sfavorevole dovuta ad INFORTUNIO, MALATTIA PROFESSIONALE O MORTE.

RESPONSABILE DELLA SICUREZZA E DELEGA DELLA NOMINA: I Datori di Lavoro che svolgono direttamente l'incarico di RSPP dovranno effettuare un corso di formazione della durata di 16, 32 o 48 ore in base al livello di rischio Aziendale. La formazione dovrà essere strutturata in diversi moduli formativi, con test finale di apprendimento. In caso di inizio di nuova attività il datore di lavoro deve frequentare il corso entro 90 giorni. L'aggiornamento previsto per i datori di lavoro che abbiano già frequentato il corso è di 6, 10 o 14 ore ogni 5 anni, in base al livello di rischio dell'azienda. CESAM srl, oltre all’organizzazione dei corsi, potrà anche assumersi la NOMINA “ESTRNA” DELL’RSPP“.

PROCEDURE OPERATIVE AZIENDALI: non ci stancheremo mai di sollecitarVi che è INDISPENSABILE che le aziende procedano alla CODIFICA di PROCEDURE OPERATIVE delle loro lavorazioni. Potrete inviarcele in FORMATO WORD in posta elettronica a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in modo di poterle integrare, se ce ne fosse il bisogno, con accorgimenti per MIGLIORARE LA SICUREZZA. Vi ricordo che la mancata codifica di queste PROCEDURE, potrebbe indurre l’Organo di Vigilanza a effettuare multe fino a 4.064,00 €.

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI: Vi informiamo che l’unica comunicazione, che occorre effettuare, con R/R, è quella del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), eletto o nominato dai lavoratori, ATTENZIONE !!!! Non il Responsabile Della Sicurezza (R.S.P.P.), pena 500,00 € di multa (ma mai applicata). Il modulo è all’interno della vs. documentazione e dovrà essere inviato all’ INAIL e all’ OPTA entro il 31 Marzo di ogni anno.

DROGA E ALCOOL: è confermato che per le patenti “C” e per chi guida mezzi come muletti o mezzi meccanici particolari, l’Azienda deve comunicare al Medico Competente l’elenco degli addetti, i quali, successivamente, verranno chiamati a effettuare le analisi con preavviso di 24 ore. Prendete subito contatto con il Vs. medico.

VERBALE LIBERATORIA SOCI: già da alcuni anni CE.S.AM. s.r.l. suggerisce alle Vs. Società di individuare un unico referente legale. In tal modo, in caso di sanzione, da parte dell’organo di controllo, verrà effettuata una solo multa; altrimenti le multe sono tante per quanti sono i soci dell’Azienda.

SICUREZZA ALIMENTARE (HACCP): il D.Lgs 155/97, meglio conosciuto come HACCP, ha portato alcune modifiche (852/854/856), ed in ogni caso chi manipola alimenti deve predisporre un Manuale di Autocontrollo ed effettuare i relativi corsi, ivi compresi quelli per il libretto sanitario. Ogni 3 anni occorre effettuare un aggiornamento.

AGGIORNAMENTI DOCUMENTAZIONE: la documentazione sulla sicurezza deve essere aggiornata ogni QUALVOLTA CI SIANO MODIFICHE AZIENDALI E DEI LAVORATORI, nonché nell’uso di nuovi prodotti chimici o nell’introduzione di nuovi macchinari o lavorazioni o TRASFERIMENTI AZIENDALI. Chi è assoggettato anche alla SICUREZZA ALIMENTARE (HACCP), le modifiche strutturali o organizzative, nonché la modifica o la registrazione di una nuova ragione sociale, deve essere NOTIFICATA ALL’ASUR E AL COMUNE DI COMPETENZA; la multa può raggiungere i 3.750,00 €

APPLICAZIONE DA PARTE DELLE PROCURE DEI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE: in ottemperanza al D.Lgs 231/2001 il quale prevede: “Il modello organizzativo deve in ogni caso prevedere, per quanto richiesto dalla natura e dimensioni dell'organizzazione e dal tipo di attività svolta, un'articolazione di funzioni che assicuri le competenze tecniche e i poteri necessari per la verifica, valutazione, gestione e controllo del rischio, nonché un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel modello”, per le società che hanno un Consiglio di Amministrazione ed un suo Legale Rappresentante. Attenzione quindi!!!!

TONER: La situazione sui toner è complessa: i toner esausti non è detto che debbano essere per forza rifiuti pericolosi (sono appunto esausti); essendo i toner nel circuito del CONAI (recupero imballaggi) i Servizi Pubblici Comunali che fanno raccolta differenziata garantiscono questo servizio già con contenitori e raccolta, senza uso di formulari, oppure hanno individuato centri di conferimento ai quali tutti (anche singoli cittadini) possono indirizzarsi per consegnarli. Se non c'è questo servizio e l'azienda non è impostata con il sistema SISTRI o rifiuti in generale, es. un negozio, un ufficio, un ristorante ecc. ecc., addirittura potrebbe smaltirlo nel cassonetto della nettezza urbana, però senza intasarlo. Chi è già in possesso di registro rifiuti, che ha rifiuti pericolosi, che è già iscritto al SISTRI, può allora smaltirlo con il formulario del suo fornitore.

FILLER PER LIQUIDO BATTERIE: sullo sversamento del liquido delle batterie è evidente che per un carattere ambientale, se fatto in superfici permeabili, occorre tamponare con prodotti specifici di immediato effetto, se ciò accadesse nel capannone è chiaro che con materiali assorbenti si può risolvere il problema, smaltendoli poi adeguatamente. E' vero che hanno messo sul mercato questi prodotti "tampone" è che sarà obbligo tenerli in azienda, però aspettiamo che il mercato si muova e vediamo il costo che intanto puoi chiedere a chi ti fa la manutenzione dei muletti stessi. nulla di nuovo, ossia, voi avete già l'obbligo di tenere gli occhiali quando caricate le batterie dei muletti e dei guanti se si movimentano le batterie stesse.